Benchmark

L'analisi competitiva è un passo essenziale nella conoscenza del mercato

Perché e come fare un benchmark della concorrenza?

L'analisi competitiva è un passo essenziale nella conoscenza del proprio mercato. Consiste nel confrontare la situazione di un'azienda nel mercato in cui vuole svilupparsi al fine di trovarvi il posto migliore.

L'analisi della concorrenza deve essere effettuata in relazione agli obiettivi dell'azienda e al suo posizionamento nell'ambiente competitivo.
Noi proponiamo una metodologia in 4 fasi ideale per studiare la concorrenza nel suo insieme e trarre conclusioni utili per il processo decisionale e la costruzione della strategia commerciale e di marketing.

1 - Identificare i concorrenti

Il primo passo dell'analisi competitiva consiste nell'identificazione sia dei concorrenti diretti che di quelli indiretti.
I concorrenti diretti sono coloro che commercializzano un'offerta simile a quella dell'azienda, mentre i concorrenti indiretti offrono beni o servizi anche diversi, ma che soddisfano sostanzialmente le stesse esigenze (esempio bicicletta e monopattino elettrico).
Prendere in considerazione solo la concorrenza diretta potrebbe essere rischioso perché non permette di conoscere a fondo i bisogni del cliente.

2 - Pannello di controllo concorrenza

Si crea una tabella di analisi della concorrenza, una vera e propria dashboard che consentirà di avere un'immagine chiara e precisa delle informazioni raccolte o da raccogliere.

La lista diventa una tabella di benchmarking competitivo con cui è possibile analizzare i concorrenti utilizzando diversi strumenti di marketing quali l'analisi SWOT e il metodo Porter. Quando l'attività propria e quella dei concorrenti utilizza internet, è possibile fruire di vari strumenti che facilitano la raccolta delle informazioni (esempio Google Alerts o la sorveglianza sui social ). Gli avvisi di Google consentono di impostare una sorveglianza per parole chiave e temi: i risultati trovati ci verranno inviati periodicamente tramite e-mail per l’aggiornamento delle informazioni nella tabella di intelligence competitiva. Facebook e altri social network sono una grande fonte di informazioni. Le pagine dei concorrenti sono costantemente alimentate e consentono di avere una panoramica delle loro novità. Meglio, si avrà un'idea dei post più coinvolgenti e potrebbe aiutare a trovare il tono giusto da dare ai propri!

3 - Griglie di analisi della concorrenza

La griglia di analisi della concorrenza è il metodo ideale per mappare tutti i punti di forza e di debolezza di ciascuno dei concorrenti analizzati.

I criteri di confronto saranno orientati agli obiettivi dell'azienda, ad esempio, sviluppare una maggiore presenza sui social network, guadagnare quote di mercato, lanciare un nuovo prodotto, ecc.

La griglia confronta i loro punti di forza e di debolezza. È uno strumento relativamente semplice da configurare e molto visivo. Sintetizzerà tutti i punti dell'analisi competitiva, schematizzandoli.

Questa analisi competitiva può essere supportata da una mappa di posizionamento percepito, uno strumento di marketing per presentare su un grafico la posizione dei concorrenti. È possibile creare più grafici in base ai criteri scelti per confrontare in modi differenti la concorrenza.

4 - Analizzare i risultati

L'obiettivo primario e ideale dell'analisi competitiva è trovare il posizionamento migliore per l'azienda in un dato mercato. Per questo l'analisi competitiva deve rispondere a ciascuna delle problematiche formulate a monte dello studio. Solo così si potrà avere una risposta sul posizionamento da adottare e stabilire le basi per la futura strategia.

Vuoi realizzare un progetto simile per la tua azienda?

Chiamaci al 0332.977728 invia una mail a info@deltamarket.com