URL rewriting per il posizionamento

Partiamo innanzi tutto a precisare che l’URL rewriting è una tecnica che consenti di riscrivre letteralmente l’URL delle pagine dinamiche rendendo lo stesso più comprensibile.

Le pagine dinamiche ricevono infatti dei parametri all’interno delle URL che consentono di dire al codice della pagina di eseguire determinate operazioni, ci troviamo così spesso ad avere URL di questo tipo:
prodotto.php?cat=news&cod=5
che pressappoco potrebbe voler dire:
visualizza il prodotto con codice 5 appartenente alla categoria news.

La stringa risulta chiarissima per il computer che la deve interpretare ma sicuramente meno immediata per un utente che magari deve anche ricordarsela.
L’URL rewriting è una tecnica che consente quindi di riscrivere la stessa ad esempio nel seguente modo:
prodotto/new/frullatore

L’URL rewriting può essere ottenuto sfruttando dofferenti tipologie legate al server in uso ad esempio nel caso di server PHP potremmo utilizzare il modulo “mod_rewrite” di Apache, oppure nel caso di server ASP utilizzare ISAPI Rewrite (http://www.isapirewrite.com/), ma quello che ci interessa ora è stabilire se questo procedimento rende le pagine più facilmente indicizzabili da parte dei motori di ricerca.

Per quanto riguarda Google, il motore di ricerca ha già da qualche anno specificato di aver aggiornato il proprio Googlebot in modo che riesca ad interpretare in modo corretto gli URL rendendo quindi inutile l’utilizzo di questa tecnica, direi però che non esiste solamente Google come motore di ricerca ed inoltre non è detto che il codice aggiunto dalla casa della grande G riesca ad interpretare correttamente parametri da noi scritti.

Consiglierei quindi di continuare ad utilizzare questa tecnica, anche per i seguenti motivi: innanzi tutto esistono anche altri motori diricerca che trarrebbero giovamento dal sistema, l’utilizzo di keyword all’interno dell’URL lo renderebbe inoltre autoesplicante, gli utenti trarrebbero giovamento dal sistema ed infine sarebbe facilitata la consultazione dei dati offeti da sistemi di statistica.

Lascia un commento