Strumenti per meglio gestire i social media

Gestire i social media per un’azienda è di fondamentale importanza per incrementare la propria visibilità sul web.. Ecco una cassetta degli attrezzi che possono esservi utili nella vostra attività di marketing online.

SocialNetwork

 

Monitoraggio sul web e dei social media

Topsy: http://topsy.com/  Consente di sapere cosa si è detto e di quali menzioni l’azienda è oggetto sul web in particolare su Twitter.

Social Mention: http://www.socialmention.com/  è più completo di Topsy e fornisce talvolta risultati diversi o per lo meno complementari. E’ utile anche per trovare le citazioni della propria marca. Lo strumento cerca in modo più ampio, ad esempio su Flickr, YouTube e diversi altri social media.

Hootsuite:  https://hootsuite.com/ Si tratta di un aggregatore come Tweetdeck o SocialBro, che permette si sincronizzare le pubblicazioni, pianificare in gruppo e gestire i diversi account personali o dell’impresa: Linkedin, Facebook, Google+, Twitter, etc. E’ molto utile per effettuare controlli su soggetti precisi e parole-click (hashtags) su Twitter.

OpenSiteExplorer: https://moz.com/researchtools/ose/   Permette di conoscere le performance del proprio sito rispetto a quello dei  concorrenti. OpenSiteExplorer di Moz è utile per conoscere l’importanza del proprio sito, del proprio settore e di certe pagine, il numero di link in entrata, le pagine più viste, ecc.  E’ possibile anche comparare altri 5 siti ( o più nella versione pro a pagamento) per un confronto con la concorrenza.

SEM Rush http://it.semrush.com/   Volete sapere su quail parolem chiave utilizza il vostro concorrente? Visitate allora SEM Rush, che vi traccia un ritratto abbastanza allucinante delle pubblicità web, delle parole chiave acquistate o naturali che costituiscono l’ecosistema digitale attorno a qualsiasi sito. Utilissimo

Gestire i social media – Facebook

Agora Pulse: http://www.agorapulse.com/ Consente di accedere a molte informazioni nel modulo analitico di Facebook ed è utile per un benchmarking a livello del proprio risultato EdgeRank. E’ disponibile anche la nuova applicazione gratuita per gestire concorsi su Facebook!

Power Editor: https://www.facebook.com/help/162528860609436/ Anche se  Facebook ha notevolmente migliorato il suo interfaccia di gestione pubblicitaria, l’applicativo  Power Editor (una estensione disponibile solo su  Google Chrome) rimane l’opzione più completa per la gestione multipla di più campagne, fare dei test e segmentare la pubblicità. Per accedervi basta entrare nella sezione di pubblicità e selezionare l’applicativo nella colonna a sinistra.

Thunderpenny: http://www.thunderpenny.com/ Esistono tante soluzioni per installare applicazioni su Facebook, ma Thunderpenny è la più conviviale e non richiede alcun prerequisito di programmazione. Sono disponibili soluzioni facili e poco costose per raccogliere indirizzi mail, creare concorsi o tab con un visual elegante.

Postplanner: http://www.postplanner.com/ Volete avere migliori risultati dalla vostra pagina aziendale su Facebook?  Postplanner è un’applicazione utile per scoprire contenuti pertinenti in funzione di certe parole chiave che voi definite. Si possono anche scoprire le foto virali in quel momento per condividerle nella propria comunità.

Strumenti per Twitter

Manage Flitter: https://manageflitter.com/ se operate su Twitter sapete che conviene abbonarsi su account attivi, seguire persone interessanti e scoprire contenuti utili. Ma dopo qualche tempo occorre fare il controllo del proprio account. Manage Flitter è un’applicazione utilissima per disabbonarsi da persone che non seguite più o che sono inattive da molto tempo.
Qwitter: http://useqwitter.com/ Meno completa di Manage Flitter ma più facile da usare, questa applicazione permette di vedere rapidamente chi si è recentemente disabbonato dal vostro account. Permette quindi di decidere se continuare a seguire certi account o restituire la pariglia.
Targetpattern: http://targetgrow.com/ Strumento per la gestione di campagne su Twitter e che consente di mirare persone o account di marchi in funzione di parole chiave e parametri. Molto utile se si desidera aumentare il numero di abbonati al vostro account senza passare su metodi più dubbiosi ( tipo l’acquisto di massa su Fiverr).

Slingbot: E’ un altro strumento da considerare se si vuole investire in champagne su Twitter. Slingbot permette di scoprire le parole chiave o hashtags coerenti agli obiettivi della propria campagna. E’ possibile provarlo gratuitamente con qualche campagna prima di passare a soluzioni più sofisticate a pagamento.

Followerwonk: https://followerwonk.com/ Permette di comparare la propria presenza su Twitter con quella di un concorrente, collega o conoscente del settore. Followerwonk è l’deale per trovare persone la cui biografia contiene le parole chiave che si stanno cercando, un po’ come Linkedin. E’ utile per scoprire persone o capire gli abbonati con un profilo particolare, personale o d’impresa.

Tactics Cloud: Consente di trivare una o più persone in Twitter la cui biografia dice che sono “direttori marketing”, nella regione di « Montréal » e che hanno meno di 1.000 abbonati. Tactics Cloud è progettato per questo tipo di ricerche in modo ancora più evoluto di Followerwonk. Si possono creare liste di abbonati via Twitter, e gestirli poi come su una piattaforma come Hootsuite.

Amministrare Google+

Circlecount: http://it.circlecount.com/ Consente di identificare rapidamente le pagine le pagine più viste, I conti più influenti o i contenuti più condivisi su Google+. E’ possibile effettuare ricerche al fine di meglio comprendere la performance della propria pagina o account Google+

Steady Demand: https://www.steadydemand.com/ Questa applicazione offre un audit completo della propria pagina aziendale su Google+ al fine di meglio selezionare la performance dei contenuti, il livello di impegno e la qualità delle pubblicazioni nell’ottica di un miglio posizionamento (SEO).

DoShare: Questa applicazione disponibile solo come estensione su Google Chrome, permette di schedulare pubblicazioni su Google+, dei link o delle foto, sia nel profilo personale che dell’impresa. Consente anche di personalizzare per cerchia di amici, salvare delle bozze e tornare in seguito, e rispondere a commenti.

Instagram

Statigr.am: http://iconosquare.com/tag/statigram Strumento ideale per gestire la propria presenza su Instagram. Il sito web Statigr.am permette di effettuare ricerche per profili o parole chiave oltre a identifiacre concorsi o di gestirne su una piattaforma di facile impiego. Interessante la sezione « Statistiche » che permette di analizzare la priogressione in termini di interazione con nuovi abbonati in paricolare. MAJ: Statigr.am ha cambiato nome e si chiama ora Iconosquare.

Ink 361: http://iconosquare.com/tag/statigram Ideale per scoprire nuove persone o aree da seguire su Instagram. Permette di classificare le proprie foto in modo rigorosos o di analizzare lapropria presenza sociale mediante le foto condivise. Ink 361 è interessante e propone un approccio diverso da quello di Statigr.am.

Followgram: http://collec.to/ Ecco una terza opzione per meglio gestire la presenza su Intagram. Coma avviene con Ink 361, si possono creare album (fino a 5 nella versione gratuita) e ottenere interessanti statistiche sul proprio account. Una soluzione interessante per le aziende che vogliono gestire la propria presenza con la versione a pagamento.

Automatizzare le mail

MailChimp: http://mailchimp.com/ Leader incontestato nella categoria newsletter e invio di mail personalizzate. MailChimp è gratuito per piccoli database, fino a 2.000 nominativi. Relativamente facile da gestire, compatibile con WordPress e la maggior parte dei siti web. Consente di adattare le videate responsive web design) al fine di ottimizzare la lettura mediante qualsiasi dispositivo con cui si leggerà il messaggio.
Aweber: http://www.aweber.com/ E’ difficile dire se meglio o peggio di MailChimp. Tutto è relative e per ognuno esistono fans e detrattori. Aweber non è gratuito e ciò respinge alcuni ma rimane una soluzione poco costosa per invii mediante il proprio database. E’ anche più efficace di MailChimp nel fornire i contenuti e superare I filtri di Gmail, Hotmail ou Yahoo.
InfusionSoft: http://www.infusionsoft.com/ La cadillac dei sistemi d’invio di mail: InfusionSoft fa parte della grande famiglia Salesforce, insieme a Radian6. Si tratta di un vero e proprio sistema CRM (customer relationship management), con automatizzazione dei processi ad esempio, prima, durante o dopo un soggiorno con la possibilità di inserire ulteriori parametri sofisticati in funzione del comportamento dellìinternauta. Logicamebnte tutto ciò ha un costo! Si parte da 199 $ al mese…

Analisi siti web

Google Analytics: Può sembrare banale ma ci sono ancora molti siti che non hanno installato il modulo Google Analytics per valutare la loro performance. E pensare che è gratuito… e una fonte infinita di informazioni. Talvolta anche troppe! Veramente utile per capire quali pagine vanno bene, da dove viene il traffico, le parole chiave performanti, e molto altro.

Simply Measured: http://simplymeasured.com/ Lo strumento più comodo per misurare la propria performance sui social media. Simply Measured permette d’analizzare la presenza del proprio marchio su Facebook, Twitter e la maggio parte degli altri social: Vine, YouTube, Instagram, LinkedIn ou Tumblr. Tuttavia non è acessibile per tutti i portafogli ; il forfait più basso parte da 500 $ al mese!

Brand24: http://brand24.net/ Un costo più abbordabile adatto per coloro che desiderano monitorare la loro performance sui social media senza sfondare il budget. Esistono opzioni che partono da 19 $ a mese e permette di misurare le opinioni verso la marca e la presenza sui vari social, o ciò che viene detto sull’azienda in funzione di parole chiave. Una bella soluzione con un buon rapportro qualità prezzo.

Monitorare la reputation

ReviewPro: http://resources.reviewpro.com/it Non è molto semplice nel settore turistico ed in particolare in quello alberghiero, sorvegliare quello che viene detto sui diversi siti di commenti e social media. Lo strumento ReviewPro permette di consolidare in un solo punto tutti gli account comprensivi dei commenti pubblicati su TripAdvisor, Booking e Expedia. Hanno sviluppato un proprio algoritmo e criterio di valutazione chiamato « Global Review Index », o GRI, che permette di confrontarsi con altri hotel e destinazioni dello stesso tipo.

Revinate: http://www.revinate.com/ Nel suo approccio è molto simile a ReviewPro e costituisce una soluzione tra le più usate a livello mondiale dalle principale catene alberghiere e da grandi strutture indipendenti. Oltre al monitoraggi, Revinate propone anche soluzioni per sondaggi durante e dopo il soggiorno al fine di conoscere i risultati dell’esperienza turistica del cliente.

TrustYou: http://www.trustyou.com/?lang=it Si colloca tra le due precedenti soluzioni e propone anche una soluzione di monitoraggio on line e di sondaggio presso la propria clientela. TrustYsi posiziona come soluzione per meta-ricerche nei siti di commenti proponendo degli score che presentano i risultati in Booking, Expedia et TripAdvisor. Val la pena conoscerla!

E voi, quali strumenti preferite? Probabilmente ce ne sono tanti altri che avrebbero meritato di essere inseriti in questo elenco ma imparare a gestire i social media è u’attività complessa, contattateci per qualsiasi consulenza.

Lascia un commento