Come scegliere il giusto social network per la mia azienda?

il giusto social network

Per rispondere a questa domanda, crediamo sia necessario fare un breve excursus su quali siano i principali social network e la loro funzione.
Come ben sappiamo, la comunicazione negli ultimi anni si è trasformata in maniera sostanziale e, se prima era più comune trovare un nonno seduto su una panchina al sole leggendo un giornale, oggi è più facile trovarlo con un tablet o un cellulare. A tal proposito è giusto sottolineare che, data la varietà di utenti presenti sui social network, sta diventando sempre più necessaria una scelta consapevole e strategica del corretto social network.

Sicuramente Facebook, Instagram e LinkedIn possiamo considerarli i canali più popolari e conosciuti in tutte le fasce di età, a seguire troviamo Snapchat, Twitter, Google+, Pinterest, Youtube, Whatsapp, Tumblr e molti altri.

Non bisogna dimenticare che, se anche ogni canale è un grosso resort in cui “soggiornano” tantissime persone, tali utenti hanno interessi diversi e per questo non è del tutto vero che “fatti una pagina Facebook che funziona di sicuro” e, allo stesso modo, non è una scelta corretta quella di utilizzarli tutti assieme. Infatti, se è vero che probabilmente potremmo raggiungere tantiiiiiissime persone, è anche vero che in proporzione, le percentuali di persone interessate al nostro argomento, si riducono in maniera proporzionale. Inoltre, sfido chiunque a curare più e più profili e a trarre il 100% del risultato positivo da ognuno.

Allora, come faccio a scegliere il giusto social network?

Prima di tutto è necessario vedere la situazione realistica sia personale che dell’attività stessa. Personale perchè uno degli ingredienti fondamentali per la buona resa di un social network è il tempo e, meno ne hai a disposizione, più dovrai scegliere la strada del “poca spesa e tanta resa”.
La situazione dell’attività è fondamentale analizzarla, sopratutto perchè è importante valutare che tipo di utenza la frequenta(target), quale materiale(foto, ricette, articoli dai blog, dirette, ecc.) è più semplice da reperire e così via.

Per esempio, se prendiamo in esame la nostra agenzia, possiamo dire che il canale funzionale è LinkedIn, ma avendo molto materiale a livello di immagini e blog, utilizziamo anche Facebook e Instagram.
Se invece pensiamo ad un bar, probabilmente i canali migliori sono Instagram e Facebook, o ancora se pensiamo al mondo del wedding, ecco che Instagram è in assoluto il social che produce più traffico, seguito poi anche da un eventuale blog dedicato.

Ecco le principali caratteristiche dei social media più conosciuti

Per poter scegliere con consapevolezza tra tutti i social network a disposizione, ecco un elenco, con anche una breve spiegazioni delle funzioni principali, funzionamento e possibilità.

Facebook:

“Facebook ti aiuta a connetterti e rimanere in contatto con le persone della tua vita ” cit.

Facebook è un social network trasversale, che racchiude la maggior parte delle categorie di utenti presenti nel mondo del web. Qui, è possibile condividere contenuti di vario genere, dalle foto ai video ed ultimamente è possibile fare dirette e scrivere articoli da blog tramite le note. Le sue funzioni sono ideali per le imprese locali, le quali hanno bisogno di diversi “strumenti” per rimanere in contatto con i propri clienti, come creare eventi, le recensioni o semplicemente la possibilità di scrivere messaggi diretti.
Se questo social media ha tantissimi punti di forza, possiede un arma a doppio taglio: negli ultimi anni la visibilità naturale dei post delle pagine si è nettamente ridotta, per questo motivo la sponsorizzazione e il conseguente investimento in denaro per la pubblicità, sono da mettere in conto quasi senza dubbio. Facebook Ads, è uno strumento potentissimo quanto distruttivo, basta infatti creare una sponsorizzazione poco efficace per rischiare di spendere tanti soldi per un risultato pressochè irrilevante. Occorre moltissima informazione per raggiungere risultai medio-alti.

Instagram:

“E’ il social delle fotografia. L’album fotografico da condividere con gli amici”

E’ innegabile che negli ultimi anni, Instagram stia crescendo in maniera esponenziale e spesso capita che chi lo utilizza, non abbia Facebook. Questo è per eccellenza il social dei giovani.
Uno dei pro è sicuramente che  è più intuitivo, meno complesso nell’uso, ma non per questo è da sottovalutare. E’ particolarmente adatto ad aziende che si occupano di moda, design, fotografia, ma non dimentichiamoci che attualmente l’ età media degli utenti è proprio sotto ai 35 anni.
Instagram funziona grazie ad un utilizzo consapevole e curato degli hashtag ( se vuoi saperne di più, clicca qui), delle foto e anche grazie ad una continua alimentazione a livello di like e visualizzazioni del feed. Se pensate che basti pubblicare una bella foto e dimenticarsi del proprio profilo, questo canale non fa per voi.

LinkedIn:

“Gestisci la tua identità professionale. Crea la tua rete professionale e interagisci con essa. Accedi al sapere, a informazioni importanti e a tante opportunità.”

LinkedIn è il social per eccellenza delle aziende, per la ricerca di figure professionali e informazioni legate al proprio ambito di lavoro. Consente di creare una rete professionale per dare slancio alla propria carriera. Il funzionamento è abbastanza semplice, l’importante è riempire in maniera adeguata le informazioni personali e, se per altri social non è fondamentale, qui valgono anche i grassetti e le keywords. E’ importantissimo essere precisi nel proprio curriculum e per rafforzare il tuo profilo, LinkedIn ti porrà delle domande, alle quali è strettamente consigliato rispondere.
Ricorda che più alimenti la tua rete, più il tuo profilo viene visualizzato e se stai cercando lavoro, cerca profili strettamente legati al tuo campo, in questo modo aumenterai la probabilità di essere contattato. Esiste la funzione premium, ma se sei un utente privato, non è necessario che faccia un upgrade.beh,

Pinterest:

“Il catalogo mondiale delle idee”

Pinterest è un social sottovalutato, ma contiene una banca incredibile di idee dalle quali trarre ispirazione. E’ frequentato sopratutto da donne e può costituire una porta che si apre su altri canali in maniera davvero semplice. Il punto di forza è che i pin, restano attivi anche per mesi e possono essere raggruppati per interessi. E’ molto utile per tutti coloro che vendono prodotti oppure per tutti i creativi che vogliono mostrare i propri portfoli. Attenzione, le foto orizzontali non piacciono molto a Pinterest, per questo createle sempre verticali!

Twitter:

“Twitter. È ciò che sta accadendo”

Twitter è il social network della comunicazione in tempo reale, è il social media della notizia. Se la tua azienda si basa su fornire informazioni nell’ immediato… Twitter fa esattamente per te.  Avendo un limite di 140 caratteri, però, se hai troppo da dire questo canale non fa per te. Allo stesso tempo, essendo molto frequentato, non basta Twittare un paio di post alla settimana, in quanto verrebbero nascosti subito da tutti gli altri, ma è necessario una pubblicazione sempre frequente. Perciò, valuta con attenzione se aprire o no il profilo Twitter.

Quindi cosa scelgo?

Dopo esserti studiato le caratteristiche principali dei social network che stai prendendo in considerazione, avrai sicuramente in mano tutto il necessario per fare la scelta giusta.
Queste però sono le “regole base” per prendere una decisione consapevole, ma se vuoi che tutti tuoi canali viaggino in sintonia e producano davvero i risultati sperati, dovrai creare una strategia di web e social media marketing.
Il consiglio che vi diamo è quello di testare, analizzare e non perdere mai di vista le statistiche.

Contattaci subito!

Se vuoi provare a creare insieme a noi la tua strategia di social media marketing, ti basterà scriverci e un professionista ti affiancherà durante il tuo percorso. Se invece ti serve una vera e propria gestione del tuo profilo, leggi qui.

Buon lavoro!