Regaliamo i nostri clienti

Ok, Facebook è un ottimo strumento per promuovere la propria azienda tramite il web lo dimostra il fatto che moltissime azienda hanno un account sul portale e lo utilizzino quotidianamento per rapportarsi con i propri visitatori, ma avere clienti che vogliono abbandonare la propria newsletter con oltre 1000 iscritti per passare a Facebook la trovo un’idiozia. Mentre cerco di calmarmi ecco le mie motivazioni:

  • Gli iscritti alla newsletter chiedono di essere costantemete aggiornati, bisogna solamente scrivergli, cosa che comunque dovremo fare con Facebook.
  • Partire da zero con un account Facebook vuol dire dover ricostruire un numero enorme di relazioni che sono già disponibili nella newsletter aziendale.
  • Vuol dire inoltre non poter clusterizzare i propri utenti, ma inserirli nell’unica categoria messa a disposizionedal portale ossia quella dei “mi piace”

Già di per se queste motivazioni costituiscono a mio modo di vedere un passo indietro nel piano marlketing, ma soprattutto vuol dire perdere i prori utenti e regalari a Facebook. Perderemmo  enormi vantaggi, tra cui il possesso degli indirizzi email che non saranno più in nostro possesso ma entreranno a far parte del patrimonio Facebook, anoi verranno mostrati solamente i nomi degli utenti (sempre che siano stati correttamente inseriti).

Siamo sicuri che sia una scelta corretta? E se domani Facebook decidesse di farceli pagare? E se perdesse lustro come è accaduto a Second Life? Noi che faremmo? Io sono dell’idea che se abbiamo un patrimonio di nominativi dovremmo continuare a gestirlo, certo affiancarlo ad uno spazio di Facebook che possa essere strumento per propagare la nostra attività, ma non utilizzarlo per sostituire mezzi di promozione sempre utilizzati e per di più sotto in nostro totale controllo!

Ah, dimeticavo Facebook al contrario di noi sa esattamente come gestire i nominativi degli utenti che faticosamente raccogliamo per lui…

Lascia un commento