Ma è utile una pagina aziendale su Linkedin?

Il fatto è che una pagina aziendale su Linkedin , come tutte le azioni di comunicazione sui vari social (Facebook, Twitter, Pinterest, Instagram,…), deve essere la conseguenza di una’analisi strategica.
Occorre porsi alcune domande:

  • La clientela cui mi rivolgo è presente e attiva su questa piattaforma?
  • Quale ruolo deve svolgere la mia pagina aziendale su Linkedin? Che tipo di contenuti voglio condividere?
  • In che modo la mia pagina aziendale può essere complementare alla presenza ed alla condivisione di contenuti mediante i collaboratori?
  • Ho le risorse umane (e finanziarie) per alimentare regolarmente questa pagina e occasionalmente investire per mettere in evidenza alcuni contenuti o far della ricerca di personale?

Normalmente questa soluzione non è particolarmente adatta alle piccole e medie imprese, non tanto perché non sia utile ma per una questione di priorità: non tutte hanno il tempo e le risorse necessarie per una proficua gestione dei contenuti.

Allora perchè dotarsi di una pagina aziendale su Linkedin?

Detto questo, ci sono infatti importanti esempi di aziende che utilizzano Linkedin modo intelligente e pertinente, inserendo il loro approccio in una rigorosa strategia di brand e contenuti.
Ci sono infatti anche diverse buone ragioni per avere una pagina aziendale:
Diffondere il marchio o il nome dell’azienda: se si dispone di una pagina aziendale, tutti i dipendenti, attuali o ex, potranno menzionarla nel loro profilo contribuendo alla sua diffusione sulla rete. E ‘anche un modo per raggruppare i dipendenti di una società in un unico luogo, facilitando le ricerche che vengono effettuate sulla piattaforma.

Per esempio Linkedin informa che dispongo di 18 contatti di primo livello presso la Schneider Electric tra i 49.511 dipendenti che hanno un profilo sulla piattaforma.

Facilitare la ricerca di personale:

Linkedin è riconosciuta per essere la piattaforma ideale per la ricerca di personale, in quanto si tratta di un social media orientato agli interessi e alle discussioni professionali. Non sorprende pertanto che le aziende siano presenti e pubblichino le loro ricerche di collaboratori.

Esempio: Ecco come il gruppo ABB Italia utilizza la sua pagina Linkedin per pubblicare le sue ricerche di personale per 3.936 posti di lavoro disponibili!.

Uno  strumento di diffusione per un pubblico specifico:

Una pagina aziendale permette anche di condividere contenuti, articoli, immagini o documenti agli iscritti alla pagina. Questi contenuti possono essere esclusivi di Linkedin, se ritenuto opportuno, o già diffusi in precedenza tramite comunicati stampa, il sito web della azienda o altri social media, ma la pagina contribuisce a raccogliere un maggior numero di contatti.

La pagina aziendale per condividere contenuti, presentare convention aziendali e lavori realizzati

Un’ultimo motivo, piuttosto intangibile, per avere una pagina aziendale su LinkedIn è il contributo alla costruzione della credibilità in una particolare nicchia. E’ frequente trovare agenzie o società di consulenza che usano la loro pagina per condividere i contenuti relativi al loro settore o eventi significativi nell’ambito della loro attività. Molto spesso si tratta di contenuti simili o identici a quelli diffusi tramite il loro sito web o la loro pagina di Facebook, ma, poichè non si raggiunge sempre lo stesso mondo …..

In conclusione, una pagina aziendale può essere pertinente in alcuni casi ben definiti, anche se non applicabile per tutti, soprattutto tra le piccole e medie imprese. Sarà interessante vedere come l’acquisizione di Linkedin da parte di Microsoft (nel 2016) potrà eventualmente modificare la situazione e chissà, rendere le pagine più rilevanti, più dinamica … Un altro dossier da seguire!

 

Credits:Frederic Gonzalo – fredericgonzalo.com

 

Lascia un commento