Landing Page. Cos’è e quando è necessaria.

Il concetto di Landing Page, nel web marketing, è uno degli argomenti più diffusi (e più fraintesi) degli ultimi mesi, ed è proprio per questo che vogliamo sprecare qualche parola per fare chiarezza.

Innanzittutto, una Landing Page (o pagina di atterraggio), è una pagina dove vogliamo che il nostro utente “approdi” dopo aver cliccato una pubblicità. Una landing Page NON è un sito.

Una volta che il nostro utente arriva su una landing page, con tutta probabilità, avverrà una conversione del visitatore in un lead (o potenziale cliente).
A questo punto possiamo già dire che questo tipo di pagina, viene creata con lo scopo di raggiungere principalmente due obiettivi:

  • Portare l’utente a compilare un modulo di contatto
  • Portarlo direttamente all’acquisto di quel vostro prodotto

Una landing page è una speciale pagina, creata con l’obiettivo di motivare l’utente a compiere una specifica azione.
Anonimo

Non è scontato ribadire che a seconda degli obiettivi, la pagina dovrà essere realizzata in due metodi differenti. Di contro, però, esistono delle linee guida che vanno seguite per far si che la Landing page funzioni.

Come è fatta una Landing page? Quali sono gli elementi principali?

Il primo obiettivo di una qualsiasi landing page, è sempre sempre quello di convertire il visitatore in cliente.

Per indurre l’utente all’acquisto del prodotto o alla compilazione di un form, è quindi necessario strutturare il contenuto in maniera tale da far compiere (quasi obbligatoriamente) l’azione che noi vogliamo compia.

Una Landing non accoglie l’utente come una Home page, è una pagina che lancia l’utente verso un’azione precisa, qualunque essa sia. Ecco perchè ha una struttura che non deve in alcun modo essere confusa con un sito One Page, con una Home Page o con un articolo di un blog. La landing page converte – e non accoglie – ed è proprio per questo che trovi solo lo stretto necessario per prendere una decisione.

Ecco di seguito gli elementi principali di una Landing Page:

Headline: un titolo che cattura l’attenzione

Appena apriamo una landing, la prima cosa che ci salta all’occhio è proprio il titolo. Questo elemento deve catturare l’attenzione, esprimendo subito e chiaramente i vantaggi del prodotto.

Visual: un’immagine che converte

L’immagine, la bella foto qualsiasi altro elemento visivo, è sempre il fulcro di ogni comunicazione. Scegliere un’immagine di qualità che evidenzi le funzioni del prodotto, garantisce il ritorno che abbiamo programmato. Più l’immagine racconta le particolarità di ciò che stai promuovendo, più condurrà l’utente a proseguire il proprio percorso.

Un altro elemento visivo molto importante è anche il colore che si utilizza, vedremo poi nel nostro Case Study, cosa intendiamo.

Testo: approfondire i vantaggi

Il testo di una landing page, deve essere efficace al 100% e per esserlo, occorre approfondire i vantaggi e le funzionalità di ciò che si sta promuovendo. Nonostante il tsto sia la parte più descrittiva di una pagina, questo non deve essere troppo lungo e denso, ma deve essere incisivo e accattivante!

Call-to-action: chiamare all’azione l’utente

Abbiamo detto che una Landing Page, induce e convince l’utente a cmpiere l’azione che vogliamo. Un tasto in evidenza o un form ben strutturato è la chiamata all’azione di cui stavamo parlando. Più è empatico ed incisivo e ben posizionato, più garantisce che l’azione vada a buon fine.

Case study: MaoriPet

Per fissare meglio e visualizzare concretamente i concetti di cui abbiamo parlato, vogliamo presentare uno degli ultimi lavori realizzati, una landing page per spingere l’acquisto di un prodotto innovativo.

Una volta aperta la pagina di atterraggio, ciò che impatta sono le foto di alta qualità, il messaggio ed il vantaggio del prodotto preso in esame.
Successivamente troveremo il bodycopy, i vantaggi spiegati attraverso uno schema grafico riassuntivo ed infine un secondo invito all’azione con un video descrittivo.
La pagina viene sostenuta attraverso una massiva attività promozionale che integra varie strategie di web marketing, garantendo al cliente un buon ritorno d’investimento.
Per vedere la pagina completa, clicca qui.

Conclusioni

A questo possiamo affermare con certezza che una Landing Page sia necessaria per tutti coloro che vogliono promuovere un prodotto o un servizio particolare. Una Landing Page è un metodo efficace e relativamente economico che grazie alla sua struttura mirata e studiata in ottica di conversione, garantisce un ritorno economico superiore a pubblicità che approdano sulla home page del proprio sito web. Non bisogna dimenticare, però, di sostenerla con una massiva e ben strutturata attività di web marketing che solo un’agenzia specializzata può garantire, altrimenti i risultati potranno non essere quelli che all’inizio ci siamo imposti.

Se vuoi scoprire i nostri servizi di web marketing, clicca qui

Vuoi realizzare la tua landing page? Non esitare a contattarci. Il nostro team è a disposizione per realizzare con te, la pagina perfetta per promuovere il tuo prodotto/servizio!