Brand positioning, perché ogni azienda deve averla!

Brand positioning, perché ogni azienda deve averla!

Elemento fondamentale di ogni strategia marketing, sebbene spesso tralasciata la brand positioning aiuta le imprese nel differenziarsi e costruire strategie marketing di successo.

Brand positioning

Cos’è la brand positioning

Partiamo dando una definizione di brand positioning, personalmente direi che è il processo di differenzazione di un brand rispetto alla concorrenza avente l’obiettivo di generare una percezione unica nella mente del consumatore.  Possiamo dire quindi che è l’insieme delle attività che l’azienda attua al fine di influenzare la percezione che i consumatori hanno di una marca o di un prodotto. Il brand positioning ha l’obiettivo di creare una percezione unica della tua azienda nella mente degli utenti, permette di definire chiaramente i tuoi elementi differenzianti ed è alla delle azioni della tua strategia marketing.

Perché definire la propria brand positioning?

Troppo spesso le aziende con cui parlo non conoscono il posizionamento del brand (non nego che più volte sia anche stato confuso con la brand identity, forse per assonanza) o peggio ancora pur conoscendolo credono sia qualcosa di cui debbano occuparsi solo le grandi aziende. Ed è proprio qui che sta l’errore, più si è piccoli, più le nostre risorse sono ridotte più abbiamo la necessità di affermare con chiarezza la nostra brand positioning.

I vantaggi competitivi della differenziazione

Più la tua azienda è piccola, opera su un mercato locale dove si confronta con altre aziende che offrono prodotti simili, più è importante che sappia posizionarsi correttamente. Specializzarsi, grazie al brand positioning, aiuterà i clienti a identificare con chiarezza la specializzazione della tua impresa e conseguentemente identificarti come il leader in quel particolare settore di mercato. Ne consegue che quando penserà ad un prodotto specifico gli verrà in mente il tuo brand.

Esempio di brand positioning

Ipotizziamo che tu abbia una gelateria e che, come tutti i tuoi competitor, nei tuoi messaggi comunicativi utilizzi slogan come “alta qualità” , “vasto assortimento di gusti” oppure “prodotti naturali al 100%”, allora lasciatelo dire, non hai un buon posizionamento di marca o il tuo posizionamento ha fondamenta estremamente fragili.

Queste affermazioni non permettono al tuo target di identificare il modo con cui ti differenzi dalla concorrenza, per cui anche se hai un buon prodotto probabilmente verrai battuto dalla concorrenza che sa comunicare meglio di te la sua specializzazione

Se invece decidi di realizzare un brand positioning altamente specializzato, sarà più facile essere riconosciuto ed essere identificato come leader della tua categoria.

Ad esempio potresti dire: “Gelati solo a domicilio” differenziandoti per come porti il tuo prodotto al cliente oppure qualcosa del tipo “Il gelataio per gli sportivi ” definendo la categoria a cui vendi il tuo prodotto. oppure ancora: “vendiamo solo gelato, ma dai gusti mai provati prima” e così via. Ma fai attenzione, il brand positioning aiuta i tuoi clienti ad identificarti per qualcosa i particolare, ma non essere troppo specifico in questa attività altrimenti rischi un’eccessiva specializzazione e un conseguente riduzione della possibilità che offri al tuo target di identificarsi come possibile cliente.

I vantaggi di una buona brand positioning

Riassumendo quanto detto possiamo dire che una brand positioning è necessaria perche:

  • Aiuta i clienti a comprendere la specializzazione del tuo brand
  • Ti aiuta a diventare leader in un settore di mercato, offrendoti la possibilità di crearlo in autonomia
  • Supporta il marketing nella definizione delle azioni da intraprendere per promuovere la tua impresa
  • Evitando che i tuoi messaggi comunicativi siano troppo banali.

Se vuoi conoscere qualcosa in più sulla nostra brand positioning e sulla relativa proposta di valore ti suggerisco la lettura di: La promessa di valore per trovare nuovi clienti