12 errori da evitare in un sito web

Bisogna proprio dirlo, ormai il sito web non è solo una vetrina nella quale un’azienda mette in chiaro le proprie competenze e vende i propri prodotti. Oggi un sito web rappresenta tutta l’immagine aziendale nella sua integrità professionale. Un sito web, infatti,  è un punto d’incontro tra l’azienda e il possibile cliente ed è un luogo in cui esso ritrova tutte le informazioni (possibilmente) che sta cercando. Ecco perchè vogliamo aiutarvi a non compiere i 12 errori più comuni.

E’ vero, oggi aprire un proprio sito web non è più così difficile, soprattutto grazie all’avvento di piattaforme CMS, che grazie alla loro intuitività, permettono a chiunque di costruirsi un sito in pochi clic e a costo quasi zero. Bisogna dire, però, che la difficoltà sta nel progettare un sito che sia veramente produttivo e funzionale per il vostro ritorno d’investimento.

Ecco qui di seguito qualche consiglio per rendere il vostro sito il più professionale possibile.

1. Navigabilità complessa: questo è un errore molto comune, perchè spesso si tende a costruire molte pagine del sito e collegarle tra di loro con modi piuttosto creativi. Questo errore è guidato dalla paura di non riuscire a raccontare tutto quello si vuole dire. Non dimenticate che un sito facile da navigare e che porta il vostro utente a fare un percorso ben strutturato all’interno del sito, vi darà molte più soddisfazioni rispetto ad un sito con tantissimi contenuti ma difficili da trovare. A proposito di navigabilità, al giorno d’oggi, è d’obbligo un sito web responsive, che si adatti a tutti i dispositivi.

2. Video continui in autoplay: prestare attenzione ai contenuti di un sito in cui viene incluso un video che parte in automatico (con magari una musichetta ridondante in sottofondo) può risultare una missione impossibile. Benvengano i video, ma dove esiste una musica, non dimenticatevi di togliere la funzione autoplay, o rischierete di perdere utenti che accedono al vostro sito !

3. Lasciare il motto “Un nuovo sito web targato WordPress”: Qualunque CMS stiate utilizzando (soprattutto wordpress), non dimenticatevi di modificare il motto e le informazioni nel piedino. Scorrere sulla homepage di un sito e leggere “creato con il temanome di WordPress”, fa trapelare poca professionalità. Accertatevi che sia la prima informazione da modificare.

4. Inserire troppi link: il sito che state progettando deve pubblicizzare voi. Ottime le collaborazioni, esse contribuiscono ad aumentare l’authority del vostro portale, ma non esagerate mai. L’utente deve restare sul vostro sito. Non mandatelo su altri siti senza uno scopo ben preciso!

5. Contact form complesso: nella pagina dei contatti, qualora voleste inserire un form di contatto, fate in modo che l’utente inserisca tutto ciò che serve a voi per identificarlo, ma non abusate di questi campi. Più si è chiari e immediati, meglio è. Come consiglio possiamo dire che bastano: nome e cognome, un recapito (telefono email) e il messaggio del cliente.

6. Non considerare la SEO: Ormai la SEO è un MUST.  Per poter apparire nei primi posti dei motori di ricerca, bisogna mettere in conto la scrittura dei testi in ottica SEO. Se non si da abbastanza ai testi, si rischia di passare inosservati agli occhi di google e per questo motivo, troverete molto più difficile far salire le visualizzazione del vostro sito. Non è un’operazione facile, soprattutto per chi è alle prime armi. Per questo motivo, se avete bisogno di aiuto  visitate la mostra pagina dedicata al seo.

7. Non valutare la sezione blog e i social: questi due strumenti, stanno acquisendo sempre più importanza per l’accrescimento della popolarità del sito. I social ti aiuteranno a “catturare” una fetta di persone che magari non conosce il tuo marchio, il blog oltre che a catturare l’attenzione dell’utente con qualche curiosità, aiuta molto nell’indicizzazione del sito.

8.  Non curare la grafica: molto spesso ci è capitato di vedere alcuni siti, piuttosto confusionari.  Per rendere piacevole un sito, consigliamo di scegliere una palette colori in linea con i colori che caratterizzano l’azienda e di scegliere uno stile coerente con quello che poi il cliente vedrà presso la struttura fisica. Nel sito, come nelle grafiche, è bene non abusare di troppi font e animazioni. Scegliete sempre icone che siano coerenti con tutto il vostro stile. Non dimenticare di far rispecchiare il mondo virtuale con quello reale.

9. Il design in Flash: qualche anno fa, tutti usavamo Flash per creare il sito. Appunto qualche anno fa.

10. Copiare testi da altri siti: qualcuno pensa che copiare un testo di un sito (magari famoso), faccia risparmiare tempo e fatica. Invece no. Google, con i nuovi algoritmi si accorge se si copiano testi e penalizza il sito che li contiene. Cerca di essere sempre creativo e di scrivere di tuo pugno qualsiasi testo.

11. Usare foto di scarsa qualità o scaricate da Google: L’immagine è un altro di quegli aspetti che non va assolutamente trascurato. Come per i testi, anche le immagini scaricate da Google possono essere “rivendicate” dall’autore, questo perchè possono essere coperte da copyright. Le immagini di scarsa qualità non daranno mai l’idea di un’attività commerciale all’avanguardia e professionale. Anche se spesso non si ha il budget per inserire un servizio fotografico, è bene dare conto ad alcune regole fondamentali. Se invece hai desiderio di un servizio fotografico professionale, rendi felice il nostro reparto fotografico e clicca qui.

12. Non rivolgerti ad un’agenzia di siti web e comunicazione: dedica sempre una parte di budget per lavorare con un’agenzia che ti supporti nella comunicazione del tuo marchio. CI sono davvero tantissime possibilità, che vale la pena sfruttare. Se vuoi incontrarci, ti basterà inviare una mail o farci una chiamata e riserveremo nella nostra giornata uno spazio gratuito dedicato a te e al tuo progetto, per discutere delle possibilità che possono esse sfruttate grazie al nostro intervento. In primis, guarda qui e guarda cosa possiamo fare per il tuo sito.

Ecco un breve elenco di alcuni degli errori da evitare nella fase di costruzione di un sito web.

Non bisogna dimenticare che costruire il proprio portale internet, è pari all’acquisto di un’auto. A seconda delle tue esigenze personali, formuleremo una proposta ed un preventivo ad hoc! Se ti serve un Panda, non ti proporremo una Ferrari !