10 consigli SEO per la tua PMI

10 consigli SEO per la tua PMI

consigli seo

10 semplici consigli SEO per portare traffico sul tuo sito web.

E’ perfettamente inutile investire tempo e denaro nella creazione di un bel sito web se i tuoi clienti non riescono a trovarlo. Ma come fai a far risaltare il tuo sito nel mare di contenuti su Internet?


La SEO (o ottimizzazione per i motori di ricerca) è il modo per aiutare i tuoi clienti a trovare il tuo sito quando cercano Google, Bing e Yahoo. Costruendo il tuo sito nel modo giusto e ottimizzando le tue parole chiave, aumenterai il traffico sul sito e genererai più vendite.
Ecco 10 suggerimenti per migliorare il tuo posizionamento nei risultati di ricerca online.

1. Trova le parole chiave giuste

Pensa alle parole che probabilmente utilizzeranno i tuoi clienti quando cercano i tuoi prodotti o servizi sul web. Se vendi elettrodomestici, ad esempio, è più probabile che utilizzino un termine forte, come “refrigeratore” o una parola colloquiale, come “frigo”?

Crea un elenco di 20-50 parole chiave, quindi vai su Google AdWords. Una volta creato un account, se non lo hai già fatto, puoi verificare che le parole chiave che hai scelto siano utilizzate frequentemente nelle ricerche online.

Se ti interessa come selezionare le parole chiave ti consiglio la lettura di: Scegliere le giuste keyword per il posizionamento SEO

Puoi anche utilizzare il generatore di parole chiave di Google AdWords per trovare più parole chiave da aggiungere al tuo elenco.
Usa le tue parole chiave su ogni pagina del tuo sito web per migliorare il loro posizionamento quando i potenziali clienti utilizzano quelle parole nelle loro ricerche.
Inizia utilizzando le parole chiave nell’URL, ovvero l’indirizzo visualizzato nella barra degli indirizzi del tuo browser Internet per ogni pagina del tuo sito. Incorporali anche nei tuoi titoli e metadati (le brevi descrizioni che dicono ai motori di ricerca di cosa tratta il tuo contenuto).

banner analisi seo personalizzata

2. Sottolinea l’unicità della tua offerta

Ricorda, stai competendo con altre aziende per attirare l’attenzione dei potenziali clienti online. Per distinguerti nei risultati di ricerca online per il tuo settore, cerca termini che corrispondano ai tuoi differenziatori di mercato, come le tue offerte uniche o la tua posizione geografica.

La concorrenza è agguerrita anche quando acquisti parole chiave come parte di una campagna pay-per-click, in cui un annuncio per la tua attività viene visualizzato sopra o accanto ai risultati di ricerca gratuiti. La società del motore di ricerca ti addebita per clic, ovvero ogni volta che un utente fa clic sul tuo annuncio. Ancora una volta, dovrai concentrarti su parole chiave correlate alla tua nicchia se non disponi di un budget elevato.

3. Non sovraccaricare il tuo sito con parole chiave

Come afferma Google nelle sue Linee guida per gli amministratori del sito: “Progetta le tue pagine pensando agli utenti di Internet, non ai motori di ricerca”.
Se cospargi parole chiave sui tuoi contenuti, rischi di distorcere il significato e irritare i lettori. Quindi, non esagerare.
La tua priorità dovrebbe essere quella di rendere il contenuto chiaro e di facile lettura.

4. Crea dei link al tuo sito

Più siti si collegano al tuo sito, migliore sarà il tuo posizionamento nei risultati di ricerca. Chiedi ai proprietari di siti correlati di collegarsi al tuo, ad esempio offrendoti di restituire il favore.
Enfatizzare la qualità dei collegamenti. Un singolo link al tuo sito da una camera di commercio o da un sito universitario ti aiuterà a più di una dozzina di link da blog poco conosciuti.

5. Pubblica contenuti di alta qualità, in grandi quantità

La missione principale dei motori di ricerca è aiutare gli utenti di Internet a trovare le risposte alle loro domande. Pertanto, la tua migliore strategia per generare molto traffico è creare contenuti pertinenti e accattivanti – articoli, video e foto – che forniscano informazioni di qualità ai tuoi lettori. Assicurati di aggiornare frequentemente questo contenuto per mantenerlo pertinente.
Una buona strategia di contenuto ti posizionerà anche come un saggio leader nel tuo settore.

6. Sii presente sui social media

I social media sono un ottimo alleato della strategia SEO perché le persone li usano anche come motori di ricerca. Questo perché usano spesso la funzione di ricerca di Facebook per trovare un’azienda o un prodotto. Il profilo della tua attività sui social media verrà visualizzato anche nei risultati di ricerca quando gli utenti effettuano ricerche utilizzando il nome della tua attività o termini correlati.

7. Massimizza la facilità d’uso

Il tuo sito dovrebbe essere pulito e facile da usare. Assicurati che i visitatori che lo visualizzano sappiano immediatamente chi sei e cosa stai offrendo.
Migliora la leggibilità aggiungendo titoli e incorporando parole chiave. I titoli forniscono ai motori di ricerca molte informazioni e aiutano a migliorare il posizionamento nei risultati.
La velocità del sito è anche una parte fondamentale di qualsiasi strategia SEO. Soprattutto, non vuoi turbare i tuoi visitatori con un sito che risponde lentamente.
Infine, devi assicurarti che il tuo sito web sia ottimizzato per le piattaforme mobili. I motori di ricerca penalizzano i siti web che non vengono visualizzati facilmente su uno smartphone.

8. Misura i risultati

Strumenti gratuiti ed economici come Moz, SpyFu.com, SEMRush.com e Google Analytics ti daranno un’idea delle prestazioni della tua strategia SEO e ti insegneranno di più sui tuoi visitatori: come hanno trovato il tuo sito (motore di ricerca). , ecc.), la loro posizione geografica e il tempo trascorso su ciascuna pagina.

9. Sii paziente

Guarda i risultati dal primo giorno, ma non aspettarti risultati immediati. Normalmente ci vogliono alcuni mesi per salire in modo significativo nelle classifiche dei motori di ricerca.

Ricorda che la SEO è in continua evoluzione. Ciò che funziona oggi potrebbe non funzionare necessariamente tra due o tre anni. Continua a lavorarci e rimani aggiornato sulle modifiche più recenti che interessano il ranking di ricerca.

10. Punta in alto

La maggior parte degli utenti di Internet non supera la prima pagina dei risultati. Un buon posizionamento significa che il tuo sito appare nelle prime due pagine dei risultati di ricerca. Dopo la terza pagina, sei quasi invisibile. Quindi punta in alto!


Spero che tutti questi semplici consigli SEO possano aiutarti a meglio posizionare il tuo sito internet. Mi permetto di suggerirti infine di monitorare costantemente il numero degli accessi utilizzando uno strumento come Google Analytics per comprendere come gli utenti trovano il tuo sito e quali contenuti intercettano maggiori interessi.